27 comments on “High Power RGB Lamp 1.0 – Arduino (mini pro) controlled RGB Led Lamp with RGB led strips

    • Yes,
      i did a mistake with cut and paste 🙂
      Now i corrected the error and it should work.
      Thank you for the comment.
      Luca

  1. Complimenti!!! Lavoro ben fatto e documentato.
    Appena ho un po’ di tempo x me voglio realizzarlo.

    Un omonimo 🙂
    LucaTortuga

    • Grazie mille…
      Sto solo cercando di condividere qualche idea…
      Prossimamente ci saranno altri progetti…
      A presto

  2. Seen both in the image of the assembly, as in the image of the plaque, using the RGB output bent. What is the reason. a greeting

  3. It is seen that in the assembly have used a dual RGB output. I see that use an LED strip in the tube and one at the base of the box. This is so? Thank you.

    • Oh, yes… Sorry… i didn’t understand…
      I use two output, because i use two strips. One in the tube and one at the base of the box.
      This is just for bettere lighting… Some to the top, and some around…
      You can use as many strips as you don’t exceed the ampere of the transistors.
      If you want more power you can use darligton instead of normal transistors.
      Hope this help.
      Greetings

  4. Ehy bel lavoro! Io avevo un’idea simile alla tua, ma non saprei dove comprare la striscia di led, su internet la cerco ma la trovo già programmata, qualche consiglio? Grazie mille in anticipo

    • Ciao, non capisco cosa intendi per “già programmata”…
      Qualsiasi striscia a led rgb va bene…
      Cerca su ebay “rgb led strip 1m” e ne trovi quante ne vuoi.
      Possibilmente scegli quelle da 60led per metro.
      A presto

      • Con già programmata intendo che la vendono con il telecomando con dei giochi di luci, grazie ancora 😀

  5. ciao complimenti x il lavoro ti volevo chiedere praticamente ho una striscia di 60 led rgb (circa 2 metri), li vorrei fare accendere attraverso “arduino uno” ma in maniera automatica. Le varie tonalità di colore devono dipendere dalla traccia audio in riproduzione come posso fare

    • Ma vuoi fare una cosa tipo legate alle frequenze? (rosso bassi, verde medi, blu alti)?
      Se è questo quello che vuoi, hai bisogni di un Spectrum Shield per Arduino (cerca su google).
      Ti permette di trasformare una determinata frequenza, in un valore analogico in uscita…
      A presto

      • (si + o -) con questo sistema che hai citato è possibilie avere più tonalità di colore sempre legate alle frequenze? Altrimenti secondo te è possibile interfacciare un microfono ad arduino, per esempio metterlo vicino ad una cassa e utilizzarlo per leggere le varie frequenze? grazie ancora x la tua disponibilità

  6. Ciao Valerio,
    puoi interfacciare un microfono ad Arduino… Il problema è che non riesci a leggere la varie frequenze senza un circuito adatto… Puoi solo leggere il valore della pressione sonora (il volume sostanzialmente). Con lo Spectrum Shield potresti assegnare il valore rosso agli alti, il blu ai bassi ed il verde ai medi, in questo modo il mix dei colori dipende dalle frequenze…
    Spero di esserti stato d’Aiuto
    Luca

    • Ciao Michele e grazie per i complimenti.
      La Strip led rgb, l’ho presa su ebay.
      Va bene qualsiasi strip, ma consiglio quelle con led 5050 e almeno 30 led per metro (o 60 meglio).
      Ne trovi a bizzeffe!
      Saluti e a presto

  7. ho scoperto da qualche giorno arduino, e mi ha preso la scimmia (robe da matti alla mia eta’, oltre i 6anta)
    gironzolando sulla rete mi sono imbattuto nei tuoi lavori e mi sono piaciuti, senza contare i pcb molto professionali.
    sono 40 anni che faccio pcb, ma non sono nemmeno parenti dei tuoi.

    ho costruito con la tecnica wirewrapping un visualizzatore basato sull’atmega 328 in standalone per monitorare la produzione dell’impianto solare e del consumo della casa, in modo da tenere un po’ sotto controllo e ottimizzare il tutto.
    tengo a precisare che non è farina del mio sacco, ma ho scoppiazzato a destra e a manca, anche perchè non sarei capace di scrivere il programma per gestirlo.
    comunque funziona.
    solo che mi sono messo in mente di comandare anche un relè per sfruttare con una stufetta la produzione in eccesso per economizzare sul metano.
    anche questo funziona, ma al raggiungimento della soglia impostata, il relè si eccita, ma non ha differenziale ed è un continuo attacca e stacca. (no buono).
    ho fatto, come si dice, il passo piu’ lungo della gamba ed ora sono bloccato.
    ti chiedo, se per te non è un problema, se mi puoi fornire qualche dritta per uscire dalla situazione.

    io sono di edolo, ma abito nella nebbia della pianura padana, comunque in estate vado spesso a poschiavo a trovare i parenti.
    scusami se l’ho fatta lunga.
    ciao.

  8. I pin MOSI e D10 del ARDUINO PRO ( collegamento R6-R7) equivalgono a che piedini del ARDUINO UNO precisamente al ATMEGA 328 in standalone ?
    Congratulazioni del progetto.

    • Ciao Francesco,
      i pin MOSI (D11) e D10, corripsondo rispettivamente ai piedini 17 e 16 dell’Atmega328.
      Vedi questo link per il pinout completo:

      A presto

  9. Ciao Toggio,
    sto cercando di realizzare il tuo prototipo….detto questo sei comunque un grande.
    Ti volevo chiedere se il programma realizzato per arduino pro è compatibile per arduino uno…. inoltre il filo che parte dalla prima striscia di led sotto la scritta rgb out che va verso il collettore di q1 termina li??? vorrei inoltre capire sono le diramazioni che ci sono in alto accanto alla batteria e alle rgb out.
    Grazie per qualsiasi risposta tu voglia dirmi.
    ciao

    Riccardo C.

    • Ciao Riccardo e grazie per i complimenti,
      ovviamento il programma è compatibile al 100% con Arduino Uno… Ho usato il Pro Mini per una questione di spazio, di costi e di ottimizzazione, ma il programma è assolutamente compatibile con le altre piattaforme Arduino.
      Per quanto riguarda le connessioni, il filo che parte dalla prima striscia di LED, è il polo positivo della striscia di LED. Termina li e arriva dal + dell’alimentazione, mentre le altre tre connessione sono R-, G- e B- e vanno collegati alla striscia a LED. Le due diramazioni in alto invece, denominate SW1, vanno collegate semplicemente ad un interruttore, per accendere o spegnere il circuito.
      Spero di esserti stato utile.
      A presto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s